Loading...
9novembre

A Roma, l’1 e 2 Dicembre torna La Fabbrica Dei Leader, il più grande corso di formazione

Dal blog di Luigi Crespi – L’1 e 2 Dicembre torna La Fabbrica Dei Leader a Roma! Imparerei che “Chi non comunica non esiste” ed “Essere media di sé stessi” significa incarnare un leader capace di indicare e rappresentare valori che per loro natura vengono condivisi, diventando così una guida per gli altri.
Faremo un percorso alla scoperta della COMUNICAZIONE con l’apprendimento degli strumenti capaci di migliorare le nostre relazioni e la loro qualità: la comunicazione verbale e non verbale, la prossemica, la paralinguistica e la cinesica, più in generale la comunicazione passiva, aggressiva e assertiva e la comunicazione empatica. Impareremo quanto è importante il linguaggio del corpo. Parleremo di web e social communication.

Capiremo quali sono secondo noi i 10 pilastri della comunicazione.

Ci occuperemo delle persone ma anche di Brand per l’importanza che ciò riveste nella comunicazione e nel marketing experience. Conosceremo lo strumento dello storytelling, l’arte della narrazione, per trasformare una descrizione in un racconto.

Affronteremo le nuove frontiere della comunicazione parlando di neuroscienze e neuromarketing. Infine, vedremo insieme la profilazione delle tipologie di leadership, modalità emancipative per sviluppare il senso di una moderna leadership. Potrai comprendere così a quale modello di leadership appartieni e lavorare per consolidarla, perché non è vero che leader si nasce ma è vero che leader si diventa.

Potremo conoscere, ascoltare esperienze e scambiare idee con imprenditori e manager di primarie aziende italiane sulla comunicazione, la leadership e l’innovazione.
Una full immersion di due giorni, un corso di edutainment dove si unisce la formazione all’intrattenimento, dove il “corso” non sarà una sequenza noiosa di professori pedanti ma un’esperienza che coinvolgerà tutti i sensi.

Parliamo di comunicazione ed abbiamo scelto come insegnati chi la comunicazione la fa con successo ed in alcuni casi ha fatto la storia della comunicazione e non solo. Un viaggio intenso, emotivo, attraverso immagini, parole, colori e profumi capace di impattare in modo decisivo.

30ottobre

Marco Lombardi è il nuovo presidente di Indexway S.p.A.

Marco Lombardi è il nuovo presidente di Indexway S.p.A. società di comunicazione, formazione e ricerche di mercato che fa a capo di Luigi e Ambrogio Crespi.

Nel Consiglio di amministrazione è stato cooptato anche Alessandro Albano che si occupa di sviluppo commerciale in Proger S.p.A.

Lombardi, Ad di Proger S.p.A. è socio di maggioranza relativa di Indexway S.p.A. dal 21 Settembre 2018 che controlla anche la consociata Index Production S.r.l.

Viene confermato Fabio D’Introno Amministratore Delegato di Indexway S.p.A. È la chiusura di un’operazione che vede unite due eccellenze leader nei loro settori.

8ottobre

“La Mano nera”, storie di coraggio in un docufilm firmato Index Production

In Italia ci sono uomini e donne che vivono una vita blindata, protetti 24 ore su 24 perché presi di mira dalle organizzazioni criminali. Alcuni di loro sono scortati per aver denunciato estorsioni, altri per aver indicato nomi e cognomi dei loro ricattatori: tutti si sono ribellati al malaffare e hanno scelto di stare dalla parte dello Stato.

Il regista Ambrogio Crespi e il giornalista Giuseppe Gallinella hanno deciso di raccontare le loro storie di coraggio in un docufilm, “La Mano Nera”. Lo faranno con uno stile giornalistico ed emozionale già mostrato da Crespi in Spes Contra Spem, presentato alla 73^ edizione de La Biennale di Venezia e al Festival del Cinema di Roma. Ad accompagnare i protagonisti saranno i giornalisti Luca Telese e Sandro Ruotolo.

Racconteranno quello che hanno subito e perché hanno scelto di ribellarsi, Gaetano Saffioti, imprenditore testimone di giustizia che nel 2002 ha deciso di dare una svolta e di denunciare il tutto alla magistratura dopo aver subito numerose minacce, intimidazioni ed estorsioni dalla ‘Ndrangheta, Michele Inserra e Michele Albanese, giornalisti minacciati dalla ‘ndrangheta, i responsabili della Diocesi del Santuario della Madonna di Polsi (Reggio Calabria) e infine Luigi Leonardi, altro imprenditore campano che proprio in questi giorni alla scorta ha rinunciato.

Prodotto da Index Production, La Mano Nera non sarà solo un monumento a questi eroi silenziosi che si sono ribellati all’antistato, ma anche uno stimolo culturale, un chiaro richiamo che spinga tutti alla consapevolezza, a far sì che il fenomeno mafioso non contagi le nuove generazioni e le conduca a un percorso di legalità e rispetto della propria terra e delle persone che la vivono.

Fonte: Huffington Post

21settembre

Proger S.p.A. acquista il 35% di IndexWay S.p.A.

Proger S.p.A. ha siglato oggi l’accordo per acquistare il 35% – quota di maggioranza relativa – di Index way S.p.A., società che fa capo alla famiglia Crespi. Leader tra le società di engineering italiane, Proger è presente in oltre 20 Paesi nel mondo, ed è guidata da Umberto Sgambati e Marco Lombardi. In particolare, l’acquisto include le varie entità che compongono la “galassia Indexway”.

E cioè: la “Fabbrica dei Leader”, l’importante ente formativo gestito da Luca Telese e Luigi Crespi; “Index Production”, la società di produzione cinematografica guidata dal pluripremiato regista Ambrogio Crespi; “Index Research”, l’istituto di ricerca guidato da Natascia Turato, confermato anche quest’anno da “Piazza Pulita” a La7; e “Identità Digitale”, la società guidata dalla Social Media Manager Helene Pacitto.

Per approfondire questa ed altre importanti operazioni facenti parte del nuovo piano industriale societario, Proger SpA terrà – giovedì 11 ottobre a Milano – una conferenza stampa di presentazione alla business community ed alla stampa italiana ed estera.

30maggio

Index Research, intervista a Repubblica di Natascia Turato: “Sondaggi, la Lega oltre il 25%”

Di Maria Berlinguer per Repubblica – Matteo Salvini scavalla anche la soglia del 25% e ora è a solo due punti dal M5s che al contrario delle Lega continua a perdere consensi. A sinistra e anche a destra. Per la Swg se si votasse oggi la Lega avrebbe il 27,5% dei voti, quasi dieci punti sopra il 17,4% del 4 marzo. Il M5s invece scenderebbe al 29,5%, dal 32,7. La Lega è in grande spolvero per tutti i sondaggisti che per altro non credono alleanza Lega-M5s in chiave elettorale. Convinti che alla fine Matteo Salvini si presenterà alle prossime elezioni con il centrodestra, dato oltre il 40%. Quindi in grado di formare un governo con Matteo Salvini premier e erede politico di Silvio Berlusconi. Un trend che conferma anche Natascia Turato di Index Research che ogni giovedì dà a Corrado Formigli per Piazza Pulita il termometro politico del Paese.

“Da settimane registriamo una battuta d’arresto dei pentastellati ma è chiaro che gli ultimi avvenimenti, con la fine della grande aspettativa sul governo del cambiamento, sta penalizzando i grillini che perdono voti sia tra l’elettorato di sinistra che a destra in favore della Lega, sia pure in misura minore”, spiega.

Si può parlare di un travaso di voti dal partito di Di Maio a quello di Salvini?
“No. I pentastellati perdono consensi soprattutto nell’elettorato di sinistra che li ha votati per la prima volta. Negli oltre ottanta giorni passati dalle elezioni c’è stato un costate calo dei pentastellai e non a caso è cresciuto il partito del voto. E’ lì che per ora sta finendo parte dell’elettorato di sinistra che il 4 marzo li ha votati. Il movimento di Di Maio non riesce a invertire la rotta e anche in queste ore, dopo la rottura con il Quirinale, non è Di Maio a incassare consensi”.

La fine della stagione del candidato premier in doppio petto istituzionale, in favore del leader incendiario che mette sotto accusa il presidente della Repubblica non sta facendo recuperare voti al capo politico del Movimento?
“No. Come dicevo per ora è il Carroccio a convincere gli elettori. Piaccia o meno Salvini che non è mai uscito dalla modalità campagna elettorale, convince anche chi mai avrebbe pensato di votare la Lega in passato. E ovviamente questo è anche a scapito dei pentastellati che sono stati molti ondivaghi, più confusi, disorientando il loro elettorato”.

Lo scontro frontale con il Quirinale farà recuperare punti a Di Maio?
“Per ora sta spaccando il Paese a metà. L’Italia è divisa come mai”.

17maggio

Assurance Innova – EY affida la terza edizione ad Indexway

Si sono svolti a Roma e a Milano gli eventi di EY Assurance Innova lo scorso 7 e 9 Maggio.

Due eventi straordinari firmati IndexWay ed IndexProduction.

A cura di Luigi Crespi e per la regia Ambrogio Crespi, si sono svolti alla SUITE a Villa Borghese e al FABRIQUE di Milano.

Oltre al Service Line Leader Massimo Antonelli hanno partecipato Donato Iacovone, Ceo di EY, Luca Telese, volto noto della Tv e Vittorio Sgarbi, critico d’arte.

 

 

16marzo

“Generale Mori. Un’Italia a testa alta” in onda su Rete4 il 16 Marzo 2018

Un docu-film racconta Mario Mori, generale antimafia e antiterrorismo, in un serrato e appassionante viaggio lungo gli ultimi decenni della storia italiana. Giovedì 16 marzo, in occasione del 40mo anniversario della strage di via Fani, “Generale Mori. Un’Italia a testa alta”, prodotto da Index production, sarà al centro di un approfondimento di ‘Quarto Grado’, in onda su Rete 4, per un’anteprima nazionale della pellicola. Il film “è qualcosa di più di un documentario tradizionale. Attraverso le vicende storiche di diversi decenni di storia italiana si afferma il valore della legalità, l’importanza del coraggio di un uomo che ha combattuto il terrorismo e la mafia”, dice all’AdnKronos il regista Ambrogio Crespi.

L’esempio di Mori, che in quegli anni, da capo della sezione anticrimine del Reparto operativo carabinieri di Roma, smantellò diverse cellule terroristiche arrestando anche diversi brigatisti, “può essere di ispirazione per i giovani affinché non si lascino sedurre dalla fascinazione del male e della violenza, perchè non finiscano per elevare a simboli positivi i finti codici d’onore delle organizzazioni criminali. La mafia e il terrorismo -rileva Crespi- si combattono con gli arresti, come ha fatto Mori, ma anche a livello culturale, promuovendo tra le giovani generazioni messaggi di questo tipo”.

A 40 anni esatti dal sequestro di Aldo Moro, su Rete 4 Gianluigi Nuzzi introduce il Generale Mori, aprendo le porte al ritratto tracciato su di lui nel docufilm, pensato e scritto da Ambrogio Crespi e dal Colonnello Giuseppe De Donno, stretto collaboratore dello stesso Mori e del giudice Giovanni Falcone. Settanta minuti intensi in cui si snodano gli ultimi 50 anni della storia d’Italia, visti con gli occhi di un ragazzo di 18 anni.

Nel film trovano spazio tante interviste e testimonianze, che catturano l’attenzione fino all’ultimo minuto della pellicola. Dialoghi travolgenti, diretti, intensi: Mario Mori raccontato dai suoi collaboratori, dal Procuratore di Nola Paolo Mancuso, dal Procuratore Aggiunto di Roma Giancarlo Capaldo, ma anche da chi era ‘dall’altra parte’ come gli ex terroristi Valerio Morucci e Piero Bonano.

Il film ripercorre alcuni passaggi storici, da Aldo Moro al Generale Dalla Chiesa, da Giovanni Falcone e Paolo Borsellino a Totò Riina e Bernardo Provenzano: tra queste pieghe e ferite del Paese il Generale Mori, che nel corso della carriera guidò il Ros e il Sisde, ripercorre tutti quegli anni, con la sua straordinaria storia ed alcuni approfondimenti inediti.

Con questa pellicola Ambrogio Crespi conferma uno stile del racconto documentaristico che lo posiziona tra le figure registiche di spicco in Italia e all’estero. Nel tessuto del racconto alberga il suo sentire, il suo vissuto, il suo stesso spirito critico. Con “Generale Mori. Un’Italia a testa alta” il regista chiude la sua trilogia dedicata ai temi della giustizia.

Fonte: AdnKronos

26gennaio

“The People of Ey” il 26 Gennaio 2018 all’Auditorium Parco della Musica, a cura di Indexway

“Giovani, innovazione, strategia e futuro: sono gli elementi al centro dell’evento ‘The People Of Ey’ che Indexway sta organizzando per EY e che si terrà venerdì 26 Gennaio a Roma, dalle ore 10 presso l’Auditorium Parco della Musica.
Ci saranno tutti i principali leader di EY, tra cui l’AD Donato Iacovone, e vi sarà la presenza di importanti firme del giornalismo italiano.
Un inizio anno importante per Indexway, che stringe sempre nuove collaborazioni con i player globali che intendono comunicare al grande pubblico italiano e internazionale le proprie peculiarità e il proprio valore aggiunto.
L’evento – organizzato da Indexway Srl e da Index Production Srl insieme a ItaliaBrandGroup, società del gruppo EY – vedrà la regia dei fratelli Ambrogio e Luigi Crespi e sarà disponibile in diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale ‘Ey Careers’.”

22gennaio

La Fabbrica dei Leader a Cagliari, Ansa: a scuola di leader per vincere elezioni

Di Roberto Murgia per Ansa – La comunicazione politica è un’arte, ma in Italia è solo un “bricolage improvvisato”, e già da molti anni. Il più famoso spin doctor italiano, Luigi Crespi, e il giornalista Luca Telese spiegano all’ANSA perché la campagna elettorale per il voto del 4 marzo sarà “corta e noiosa” e come dovrebbero comportarsi, invece, un leader e i suoi collaboratori per fare breccia su chi guarda i manifesti, sente gli spot, segue i candidati in tv e sul web e poi va a votare. Concetti ribaditi a Cagliari dove ieri e oggi è sbarcata “La fabbrica dei leader – political bootcamp“, il master a pagamento organizzato da Crespi, che condensa l’esperienza da pubblicitario, comunicatore e storyteller in vent’anni di campagne elettorali. Tra i partecipanti, gli staff di Pd, Forza Italia, M5S e movimenti sardisti.

“C’è un paradosso, qua proviamo a insegnare ciò che i politici non imparano mai perché solitamente son circondati da staff autoconfermativi – dice Telese, giornalista, scrittore e anchorman – il leader va in tv, nessuno gli scrive un discorso perché lui è convinto di avere cose più interessanti da dire, invece fa brutte figure, poi chiede come è andato e lo staff gli dice ‘benissimo’”. Paradossi della politica italiana. “Nessuno può pensare che George Bush abbia scritto da sé la famosa frase “Read my lips: no new taxes” (leggi le mie labbra, nessuna nuova tassa, ndr)”. Insomma, chiarisce Telese, “dietro c’è uno studio”. Una ricerca che manca nella campagna per le politiche 2018. “E’ pieno di titoli senza pezzo sotto”, argomenta il conduttore. Per esempio? “Messaggi come ‘Aboliamo il canone’ o ‘Aboliamo le tasse universitarie’, quando passano hanno un effetto dannoso”.

Il problema è che “c’è ripetitività, la fantasia è l’anima di una campagna elettorale: Obama senza la fantasia sarebbe stato un solo un candidato afroamericano che nessuno considerava. Il problema è riuscire a persuadere. Bisogna avere il coraggio di creare un messaggio in controtendenza, iniziare con una non promessa, ribaltare l’ordine del luogo comune”. Luigi Crespi ricorda quella volta in cui Margaret Thatcher, alla domanda dell’intervistatrice “i nostri telespettatori vorrebbero che lei si alzasse dalla sedia e facesse un salto”, rispose “Perché dovrei volerlo fare? Non vedo alcun motivo per cui dovrei fare un salto. Io ho fatto grandi passi in avanti, non piccoli saltelli in uno studio televisivo”.

Ebbene, “questo è un tipo di comunicazione divergente, che però diventa affermativa, nel senso che afferma quello che sei e che va in profondità”. In Italia, continua Crespi, “siamo stati per molti anni, tra il’90 e il 2000, la scuola di comunicazione politica tra le più avanzate e le più apprezzate. Quello che ha fatto Obama con “yes we can”, insieme col rapper Will.I.Am, non è molto diverso dal punto di vista tecnico dagli auguri di Natale di Berlusconi nel 2000″. Poi “sono mancati i soldi e il mercato”. conclude Crespi.

 

 

15gennaio

“Generale Mori. Un’Italia a testa alta” proiezione a Sicilia promossa da Vittorio Sgarbi e Gianfranco Miccichè

Palermo, 15 gen. (AdnKronos) – Sarà proiettato mercoledì 17 gennaio, alle 11, nella Sala Mattarella di Palazzo dei Normanni, a Palermo, il docufilm ‘Generale Mori – Un’Italia a testa alta’ di Ambrogio Crespi. L’iniziativa è stata promossa dall’assessore regionale ai Beni culturali Vittorio Sgarbi in collaborazione con il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè. La proiezione sarà preceduta da un incontro al quale, oltre a Sgarbi e Miccichè, saranno presenti il generale Mario Mori e il colonnello Giuseppe De Donno. (Man/AdnKronos)

 

A Roma, l’1 e 2 Dicembre torna La Fabbrica Dei Leader, il più grande corso di formazione
helene | 9 novembre 2018 | Indexway | comunicazione, formazione, la fabbrica dei leader, luca telese, luigi crespi | 0 Comments

Dal blog di Luigi Crespi – L’1 e 2 Dicembre torna La Fabbrica Dei Leader a Roma! Imparerei che “Chi non comunica non esiste” ed “Essere media di sé stessi” significa incarnare un leader capace di indicare e rappresentare valori che per loro natura vengono condivisi, diventando così una guida per gli altri. Faremo un percorso […]

Read More
Marco Lombardi è il nuovo presidente di Indexway S.p.A.
helene | 30 ottobre 2018 | Indexway | ambrogio crespi, indexway spa, luigi crespi, marco lombardi, proger spa | 0 Comments

Marco Lombardi è il nuovo presidente di Indexway S.p.A. società di comunicazione, formazione e ricerche di mercato che fa a capo di Luigi e Ambrogio Crespi. Nel Consiglio di amministrazione è stato cooptato anche Alessandro Albano che si occupa di sviluppo commerciale in Proger S.p.A. Lombardi, Ad di Proger S.p.A. è socio di maggioranza relativa […]

Read More
“La Mano nera”, storie di coraggio in un docufilm firmato Index Production
helene | 8 ottobre 2018 | Indexway | ambrogio crespi, docufilm, index production, la mano nera | 0 Comments

In Italia ci sono uomini e donne che vivono una vita blindata, protetti 24 ore su 24 perché presi di mira dalle organizzazioni criminali. Alcuni di loro sono scortati per aver denunciato estorsioni, altri per aver indicato nomi e cognomi dei loro ricattatori: tutti si sono ribellati al malaffare e hanno scelto di stare dalla […]

Read More
Proger S.p.A. acquista il 35% di IndexWay S.p.A.
helene | 21 settembre 2018 | Indexway | Crespi, indexway, Proger | 0 Comments

Proger S.p.A. ha siglato oggi l’accordo per acquistare il 35% – quota di maggioranza relativa – di Index way S.p.A., società che fa capo alla famiglia Crespi. Leader tra le società di engineering italiane, Proger è presente in oltre 20 Paesi nel mondo, ed è guidata da Umberto Sgambati e Marco Lombardi. In particolare, l’acquisto […]

Read More
Index Research, intervista a Repubblica di Natascia Turato: “Sondaggi, la Lega oltre il 25%”
helene | 30 maggio 2018 | Indexway | lega, matteo salvini, repubblica, sondaggi | 0 Comments

Di Maria Berlinguer per Repubblica – Matteo Salvini scavalla anche la soglia del 25% e ora è a solo due punti dal M5s che al contrario delle Lega continua a perdere consensi. A sinistra e anche a destra. Per la Swg se si votasse oggi la Lega avrebbe il 27,5% dei voti, quasi dieci punti […]

Read More
Assurance Innova – EY affida la terza edizione ad Indexway
helene | 17 maggio 2018 | Indexway | ambrogio crespi, Assurance Innova, Donato Iacovone, ey, index production, Indexay, luigi crespi, Massimo Antonelli, Veronica Dettin | 0 Comments

Si sono svolti a Roma e a Milano gli eventi di EY Assurance Innova lo scorso 7 e 9 Maggio. Due eventi straordinari firmati IndexWay ed IndexProduction. A cura di Luigi Crespi e per la regia Ambrogio Crespi, si sono svolti alla SUITE a Villa Borghese e al FABRIQUE di Milano. Oltre al Service Line […]

Read More
“Generale Mori. Un’Italia a testa alta” in onda su Rete4 il 16 Marzo 2018
helene | 16 marzo 2018 | Indexway | ambrogio crespi, Generale Mori | 0 Comments

Un docu-film racconta Mario Mori, generale antimafia e antiterrorismo, in un serrato e appassionante viaggio lungo gli ultimi decenni della storia italiana. Giovedì 16 marzo, in occasione del 40mo anniversario della strage di via Fani, “Generale Mori. Un’Italia a testa alta”, prodotto da Index production, sarà al centro di un approfondimento di ‘Quarto Grado’, in […]

Read More
“The People of Ey” il 26 Gennaio 2018 all’Auditorium Parco della Musica, a cura di Indexway
helene | 26 gennaio 2018 | Indexway | ambrogio crespi, ey, indexway, luigi crespi | 0 Comments

“Giovani, innovazione, strategia e futuro: sono gli elementi al centro dell’evento ‘The People Of Ey’ che Indexway sta organizzando per EY e che si terrà venerdì 26 Gennaio a Roma, dalle ore 10 presso l’Auditorium Parco della Musica. Ci saranno tutti i principali leader di EY, tra cui l’AD Donato Iacovone, e vi sarà la […]

Read More
La Fabbrica dei Leader a Cagliari, Ansa: a scuola di leader per vincere elezioni
helene | 22 gennaio 2018 | Indexway | ambrogio crespi, la fabbrica dei leader, luca telese, luigi crespi, natascia turato | 0 Comments

Di Roberto Murgia per Ansa – La comunicazione politica è un’arte, ma in Italia è solo un “bricolage improvvisato”, e già da molti anni. Il più famoso spin doctor italiano, Luigi Crespi, e il giornalista Luca Telese spiegano all’ANSA perché la campagna elettorale per il voto del 4 marzo sarà “corta e noiosa” e come dovrebbero […]

Read More
“Generale Mori. Un’Italia a testa alta” proiezione a Sicilia promossa da Vittorio Sgarbi e Gianfranco Miccichè
helene | 15 gennaio 2018 | Indexway | ambrogio crespi, giuseppe de donno, mario mori. docufilm, vittorio sgarbi | 0 Comments

Palermo, 15 gen. (AdnKronos) – Sarà proiettato mercoledì 17 gennaio, alle 11, nella Sala Mattarella di Palazzo dei Normanni, a Palermo, il docufilm ‘Generale Mori – Un’Italia a testa alta’ di Ambrogio Crespi. L’iniziativa è stata promossa dall’assessore regionale ai Beni culturali Vittorio Sgarbi in collaborazione con il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè. La proiezione sarà […]

Read More
http://farmaciaitaly.com